Point of View è un'opera itinerante che nasce dal desiderio di far avvicinare le persone all'arte nei luoghi in cui vivono, con l'obiettivo di dimostrare che, anche in tempi di pandemia, si possono scambiare opinioni e pensieri con il prossimo in modalità non virtuale. Point of View, realizzata in acciaio inox smaltato, permette di sedersi dandosi le spalle o di dialogare guardandosi negli occhi, a oltre due metri di distanza, nel rispetto delle norme anti-Covid.
Ideata da Patrizia Pfenninger e con il supporto delle FFS, Point of View farà un Tour presso le stazioni FFS del territorio. Dopo l'inaugurazione a Bellinzona, tenutasi lo scorso 18 maggio, è stata posizionata a Locarno durante l'estate e presso la stazione di Lugano fino metà dicembre per esser posata dal 14 dicembre, sul nuovo piazzale della stazione di Mendrisio.
Patrizia sarà presente sulla panchina, in momenti alterni, per scambiare opinioni con i passanti. 


/

Point of View is an installation, an itinerant artwork, born from the desire to bring people closer to art in the places where they live, to demonstrate that, even in times of pandemic, a person can share opinions and thoughts with the others in a “non-virtual mode”. Point of View, made of enamelled stainless steel, allows people to sit down turning their back on each other or to talk to a person face to face, over two meters away, by anti-Covid regulations.
Conceived by Patrizia Pfenninger, and in collaboration with the SBB committed to supporting art and culture, Point of View will be exposed in a Tour at the local SBB rail stations.
> After Bellinzona, Locarno and Lugano, Point of View finds now place on the new square of Mendrisio rail station, inaugurated last December 14th.
Patrizia will be present on the bench, in alternate moments, to share opinions with passers-by. 

© Photo TiPress - Francesca Agosta
More about
"Non una semplice panchina"RSI Il Quotidiano, 18th of May
"Sedetevi, dialogate e ripartite (in tutti i sensi)" – Corriere del Ticino, 18th of May​​​​​​​
"Installation lädt zum sicheren Austausch" – Tessiner Zeitung, 28th of May
Back to Top